Uncategorized

I finalisti di Lexus Design Award 2022

Lexus ha annunciato i sei finalisti del Lexus Design Award 2022, selezionati tra le 1.726 proposte presentate da creativi provenienti da 57 paesi. I giovani talenti avranno il privilegio di essere seguiti da quattro rinomati designer internazionali – Sam Baron, Joe Doucet, Sabine Marcelis e Yosuke Hayano –  con i quali interagiranno direttamente durante lintero processo di sviluppo dei loro progetti, con un budget di 3.000.000 di yen (circa € 23.000) ciascuno.

Cos’è il Lexus Design Award

Giunto alla sua decima edizione, dal 2013 il Lexus Design Award continua ad evolversi con la missione di supportare e far crescere i giovani creativi. Il concorso internazionale identifica infatti talenti promettenti le cui idee innovative ricevono una preparazione crossmediale di alto profilo grazie a una piattaforma globale consolidata. I finalisti delledizione 2022 sono stati scelti per le loro soluzioni originali che contribuiscono a un domani migliore, applicando i tre principi fondamentali del marchio Lexus: anticipare, innovare e coinvolgere.

I finalisti del Lexus Design Award 2022

 

  • Chitofoam di Charlotte Böhning & Mary Lempres (USA/Germania e USA/Norvegia, con sede negli USA): una soluzione di imballaggio biodegradabile derivata dagli esoscheletri dei vermi della farina che hanno digerito i rifiuti di schiuma di polistirene.

  • Hammock Wheelchair di Wondaleaf (Malesia): una combinazione tra sedia a rotelle, carrello elevatore e amaca per ridurre il sollevamento manuale dei pazienti da parte degli operatori sanitari.

  • Ina Vibe del Team Dunamis (Nigeria): un bruciatore/stufa a gas, leggero e portatile, con un generatore che sfrutta l’energia termica per generare elettricità sostenibile, economica e pulita, rendendo possibile cucinare, caricare e illuminare.

  • Rewind di Poh Yun Ru (Singapore): un dispositivo che sfrutta la stimolazione multisensoriale per rievocare gesti familiari e ricordi significativi negli anziani affetti da demenza.

  • Sound Eclipse di Kristil & Shamina (Russia): un dispositivo da posizionare vicino a una finestra aperta che, basato su onde sonore che si combinano e si annullano a vicenda, sopprime i rumori provenienti dall’esterno.

  • Tacomotive di Kou Mikuni (Giappone): un simulatore di guida tattile, un gioco analogico basato sulla percezione della trama della carta, sviluppato per l’educazione, la comunicazione e la co-creazione con bambini con deficit visivi e uditivi.

 

Una guida professionale

All’inizio di gennaio i sei finalisti hanno partecipato a un seminario di cinque giorni con i quattro mentori/tutor Sam Baron, Joe Doucet, Sabine Marcelis e Yosuke Hayano ricevendo una guida creativa professionale per esplorare insieme il potenziale delle loro idee; la collaborazione continuerà anche in fase di realizzazione dei prototipi.

La giuria, il vincitore e il percorso da intraprendere

Nella primavera 2022 la rinomata giuria, composta tra gli altri da Paola Antonelli, Anupama Kundoo, Bruce Mau e Simon Humphries, decreterà il vincitore del Grand Prix. Grazie ad esclusive sessioni individuali di follow-up, i sei finalisti riceveranno consulenze personalizzate con ciascuno dei membri del panel per esplorare insieme i possibili percorsi professionali da intraprendere.

“Sono rimasta colpita dalla sensibilità dei creativi ai problemi della vita reale affrontati dalle persone con disabilità e alle sfide che la società deve affrontare, come la convivenza sostenibile con la natura. Il processo di tutoraggio ottimizzerà la riuscita dei progetti dei finalisti” spiega Anupama Kundoo.

Per maggiori informazioni: LexusDesignAward.com.

The post I finalisti di Lexus Design Award 2022 appeared first on Interni Magazine.

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings